Tra storia, eleganti rievocazioni, fantasia e sapori romantici, l'anima di Venezia risplende nella corte di questo storico ristorante

A Venezia, i passi risuonano tra le calli mentre è placida l’acqua  nei canali. In questa atmosfera romantica e affascinante oltre il vocio dei tanti turisti, La Caravella è qualcosa di più di un semplice ristorante. Situato nel cuore della città antica, a pochi passi dalla Basilica di San Marco, da oltre cinquant'anni è un approdo sicuro dover poter gustare non solo i migliori piatti della tradizione veneta ma anche svariate creazioni inedite, frutto di deliziose contaminazioni d'autore. D'altronde, considerata la storia dei Veneziani, con i suoi mercanti ed i suoi esploratori  che hanno toccato i confini del mondo, non poteva essere altrimenti: coraggio in cucina quanto nei mari, come richiamato suggestivamente dall'arredamento interno del ristorante, che ricorda proprio quello di un antico veliero. Un leit motiv che si ripete anche quando La Caravella indossa i freschi panni della bella stagione: appena aperta, infatti, la corte estiva, dove gli ospiti possono gustare le delizie dello storico ristorante godendo appieno dei benefici dell'aria aperta in un ambiente ispirato alla banchina di un porto, collegamento fondamentale tra la nave e il mare.

Ed è in questo spazio tra sogno e realtà, tra la storia ancora tangibile che pulsa attraverso le mura e le fantasie sulla Serenissima nella sua epoca d'oro, che riceviamo un piatto che è pura gioia dei sensi:

Ravioli con scampi, zafferano e verdurine, incarnazione perfetta del concetto di "piatto forte" e a cui, senza accorgercene, quasi che a “La Caravella” sia proprio "di casa", vediamo affiancarsi un calice di Conegliano Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore Extra Dry, un'esplosione di bollicine persistenti e profumi suadenti che Masottina, letteralmente, confeziona a mano. Tuttavia, in questa bottega del gusto non andiamo mai soli. Accanto a noi, infatti, il nostro compagno o la nostra compagna ha ordinato quello che è il dono che la cucina della Caravella ha fatto a tutti gli appassionati gourmet: Spaghetti Gerardo di Nola alla grancevola e pomodoro fresco, un piatto che fonde tradizione italiana, sapori del mare e fantasia all'ennesima potenza che si combinano magistralmente alla grande armonia ed eleganza del Conegliano Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore Extra Dry di Masottina. Un brindisi di Prosecco, allora, e insieme, alla luce del lume di candela, sguainiamo le forchette.