Una Storia di vino

LA FONDAZIONE
Tre generazioni di esperienza

Solide radici culturali e rispetto della tradizione costituiscono per noi basi solide su cui fondare la nostra identificazione familiare.

Dal vigneto alla cantina, questa famiglia, ogni giorno, dal 1946 si ritrova in un progetto comune: realizzare e dar vita nel territorio di Conegliano a vini di qualità, rispettando il valore di una tradizione lunga secoli e con l’attenzione dovuta ad un territorio vitivinicolo unico.

Una sintesi di saperi che tocca tutti i componenti di una famiglia che da tre generazioni è impegnata a generare la migliore qualità possibile.

Su queste basi, infatti, è stato costruito un marchio che corrisponde ad una solida visione aziendale, che ha il suo perno nel rapporto tra uomo e natura. Conoscere Masottina, infatti, vuol dire scoprire quel legame forte e autentico che esiste da oltre settant’anni tra la famiglia Dal Bianco e le splendide colline di Conegliano, un contesto unico per caratteristiche dei suoli e microclima, e il suo prodotto simbolo, il vino. Siamo di fronte ad un luogo incantevole che stupisce l’occhio dell’uomo per la sua originale natura. Masottina è immersa in questo splendido contesto: fare vino in queste colline vuol dire rendere concreto questo sentimento di appartenenza e di forte identità con il territorio.

LA FAMIGLIA
Un marchio di famiglia dal 1946

Epifanio Dal Bianco è il fondatore dell’azienda.

Epifanio fu il primo ad intuire e comprendere le grandi potenzialità del territorio di Conegliano nella cultura della vite. Grazie a lui nasce la storia di Masottina.

La prima vera svolta avviene con Adriano, Valerio e Renzo, figli di Epifanio i quali apportano importanti innovazioni nella trasformazione delle uve.

Crescono le conoscenze in ambito vitivinicolo, si allargano gli orizzonti ma permane immutato un caposaldo, la qualità.

È Adriano, il primogenito, che negli anni Ottanta prende in mano le redini dell’azienda sviluppando un grande progetto imprenditoriale, affiancato dai fratelli Valerio e Renzo.

Anno dopo anno Masottina ha ampliato il proprio parco vitato che oggi si estende per ben 280 ettari, 80 dei quali condotti secondo agricoltura biologica.

Anche il tema della sostenibilità è molto caro alla famiglia, dalla vigna alla cantina si attuano pratiche volte a ridurre l'imbatto ambientale della produzione.

Nel corso degli anni i tre fratelli sono stati affiancati dalla terza generazione, composta da Filippo, Federico, figli di Adriano.

Un contributo prezioso è stato apportato dai figli di Adriano, i quali hanno investito nell'azienda e nei suoi valori. Oggi, Federico è Vicepresidente mentre Filippo è Direttore Vendite.

LA FILOSOFIA
La continua ricerca della migliore qualità possibile

Il territorio e la cura di ogni singolo dettaglio sono gli elementi chiave della filosofia produttiva Masottina. La storia della famiglia Dal Bianco è legata a doppio filo con queste magnifiche colline ed è qui che ogni aspetto della tradizione viene reinterpretato in chiave moderna ed esaltato attraverso un impegno rigoroso rivolto ad ogni ambito della produzione.

In vigna viene messa in pratica una viticoltura di precisione sulla base di semplici ed efficaci principi: equilibrio, regolarità e integrità organolettica. I vigneti, emblema della famiglia, sono condotti secondo le migliori tecniche agronomiche per ottenere la migliore qualità possibile in pianta.

Nel corso di questi anni, infatti, il lavoro nei vigneti di Masottina ha potuto contare sulla conoscenza del territorio della seconda generazione e dello staff tecnico aziendale, perché uve dalle caratteristiche uniche nascono solamente quando si rispettano il terroir e la diversità di pendenza, suoli ed esposizioni dei declivi di Conegliano. L’approccio autentico di Masottina, però non si ferma unicamente alla gestione del vigneto.

Nel sistema Masottina, la cantina è quell’elemento che contribuisce a raggiungere la migliore qualità possibile rappresentando il livello più alto della filosofia produttiva voluta dalla famiglia Dal Bianco.

Qui si pratica un’enologia di rispetto, attenta al dettaglio e favorita da una struttura di vinificazione gravitazionale all’avanguardia, pensata per salvaguardare le caratteristiche organolettiche di ogni varietà.

Quello che si realizza in vigneto con la viticoltura di precisione, ritrova la sua autenticità una volta divenuto vino.

Quest’enologia ha l’obiettivo di esaltare l’unicità identitaria di questo territorio, con l’eleganza e la finezza di uno stile considerato ai vertici delle migliori produzioni enoiche d’Italia.